Home
Anna Incerti vola in Sud Africa PDF Stampa E-mail
Scritto da fonte la sicilia .Lorenzo Magri   
Venerdì 10 Gennaio 2014 21:46

La palermitana prepara gli Europei di maratona dopo l’oro nel 2010

Anna Incerti vola in Sud Africa.


Nel 2010 a Barcellona, la palermitana Anna Incerti era salita sul podio della marato- na nella rassegna continentale spagnola,una grande impresa per l’allieva del prof.Tommaso Ticali. Impresa resa ancora più grande perchè a distanza di pochi mesi, sia la prima classificata, la lituana Zivile Balciunaite, che la seconda classificata la russa Nailya Yulamanova, vennero squalificate per doping e la Iaaf assegnò l’oro alla fondista di Bagheria.«Certo mi sarebbe piaciuto sentire l’inno di Mameli sul podio di Barcellona - ci dice la Incerti che difende i colori delle Fiamme Azzurre, tornata alla grande alle gare dopo la maternità: lo scorso maggio è diventata mamma della bellissima Martina per la gioia di papà, l’azzurro Stefano Scaini – ma adesso ho la possibilità di rifarmi il prossimo agosto agli Europei di Zurigo. Partirò nella gara di maratona da campionessa in carica e non sarà facile battere la concorrenza».E per arrivare al meglio all’appuntamento continentale la Incerti sta sostenendo una preparazione dura e i primi frutti si sono visto con le prime gare della stagione che l’hanno vista protagonista e l’ultima, a fine 2013 a Roma, al 4° posto a pochi secondi dall’altra azzurra Valeria Straneo,che a Zurigo sarà tra le favorite dopo l’argento ai Mondiali di Mosca 2012.«Anna ha recuperato in fretta dopo la maternità - ci dice il prof. Tommaso Ticali,che allena anche Stefano Scaini e in passato aveva allenato il messinese Vincenzino Modica, argento iridato di maratona a Siviglia ‘99 - e le prime gare hanno fatto capire che è sulla buona strada per tornare ai vertici assoluti. Adesso dal 20 prossimo all’11 febbraio sosterrà insieme a suo marito Stefano, uno stage in Sud Africa e al rientro prenderà parte ai tricolori di maratonina in programma il 16 febbraio a Verona. Sui 21,097 km capiremo cosa manca per arrivare al top in agosto sui 42,195 km».E per il prof.. Ticali i

 

 

eri sono arrivate notizie dal cross internazionale del Campaccio che s’è svolto ieri a San Giorgio su Legnano, con due sue allieve, le gemelle palermitane Barbara e Francesca Vassallo che difendono i colori della Virtus Acireale,che si sono ben comportate all’esordio nella categoria juniores. Barbara ha chiuso all’8° posto e Francesca al 12° posto, di buon auspicio in vista dei tricolori di cross.E sempre a San Giorgio su Legnano, Sicilia protagonista nella gara assoluta maschile vinta da Albert Rop, atleta del Bahrain che ha preceduto il keniano Japhet Korir e l’etiope Imane Merga, che era favorito alla vigilia. Al 14° posto ha chiuso il nisseno Davide Ragusa, l’allievo dell’ex azzurro Salvatore Vincenti, che ha preceduto il palermitano Giorgio Scialabba(20°), allievo di Tommaso Ticali. E anche per questi due siciliani, un buon test in

vista dei tricolori.

Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Febbraio 2014 15:02