Home

Faccio programmi su misura per amatori.

Vuoi migliorare le tue prestazioni?   Clicca qui

Risultati e Prossime gare

Login



Sondaggi

Chi è il tuo preferito?
 

Visite dal 23/11/2009

Tommaso Ticali, l'allenatore dei top runner
ANCORA PRIMATI PERSONALI PER GIORGIO SCIALABBA E VINCENZO AGNELLO PDF Stampa E-mail
Scritto da ANTONINO PASSARELLO   
Giovedì 30 Settembre 2010 20:41

 

 Ad Orvieto in occasione dei campionati italiani di seri A1 Giorgio Scialabba  nei 5 km ha condotto una gara spregiudicata, seguendo nei primi due km il ritmo degli atleti africani presenti, quando mancava un giro alla fine della gara si trovava al 6 posto, gli ultimi 400m li ha corsi  in  60” ed ha  scavalcato alcuni atleti africani classificandosi al terzo posto  e primo degli Italiani, col nuovo record personale migliorato di pochi decimi 14’34”13.

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Novembre 2010 18:29
Leggi tutto...
 
DONATELLA VASSALLO INTERVISTA TOMMASO TICALI PDF Stampa E-mail
Scritto da DONATELLA VASSALLO DI ATLETICA UISP   
Mercoledì 22 Settembre 2010 13:09

 

 

 

Anzitutto complimenti per il bronzo agli Europei di Barcellona di Anna Carmela Incerti. La sua allieva l’ha più volte ringraziata per questo successo. Come ci siete arrivati? Ritiene che il  matrimonio abbia in qualche modo influenzato il recupero della forma fisica e mentale di Anna?

Questo risultato è frutto di una preparazione mirata e personalizzata, lo scorso anno, volutamente, abbiamo rinunciato ai mondiali di Berlino per finalizzare al massimo i campionati europei. Ho programmato tre periodi di altura per portare l’atleta al massimo della forma a Barcellona. Nel mese di febbraio ha soggiornato 21 giorni in Sud-Africa a 1600 metri con gara nel mese di marzo di mezza maratona alla Stramilano con l’ottimo tempo di 1.10’56”; nel mese di maggio 21 giorni a Predazzo con due gare, con podi nei 3000 e 5000 metri nella coppa dei campioni con il suo club e l’ultimo periodo di 25 giorni dal 19 giugno al 14 luglio a St. Moritz, con rifinitura a Bagheria per adattarsi al caldo che avrebbe trovato a Barcellona. Il matrimonio penso che non abbia influito sulla prestazione perché Anna convive da 7 anni con Stefano Scaini. Semmai la presenza continua di Stefano, atleta di ottimo livello come lei, l’aiuta perché capisce sempre le sue esigenze di atleta e l’asseconda.

Dal diploma Isef all’insegnamento di educazione fisica nelle scuole medie alla carriera di tecnico di atletica leggera. Com’è avvenuta questa maturazione? Se non fosse diventato allenatore di atletica, lo sarebbe stato in qualche altro sport?

Ho smesso di fare l’atleta professionista a soli 23 anni per dedicarmi all’insegnamento e contemporaneamente ho cominciato ad allenare, fortunatamente ho ottenuto subito degli ottimi risultati. Penso che avrei potuto ottenere buoni risultati come preparatore delle squadre di calcio, ho avuto una breve parentesi di due anni in eccellenza con la squadra del mio paese ottenendo eccellenti risultati.

Molti sono stati gli atleti siciliani arrivati grazie al suo aiuto in Nazionale. Come si coltiva un talento e quanto l’ha aiutata il suo trentennale rapporto di insegnante con i giovani?

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Settembre 2010 05:40
Leggi tutto...
 
I SICILIANI AI CAMPIONATI EUROPEI. PDF Stampa E-mail
Scritto da MICHELANGELO GRANATA   
Venerdì 17 Settembre 2010 12:59

a cura di Michelangelo Granata 

In venti edizioni degli Europei la Sicilia - assente quattro volte: Oslo 1946, Stoccolma 1958, Belgrado 1962 e Budapest 1966 - ha conquistato undici medaglie: quattro d’oro (2 Antibo e 2 Sidoti), quattro d’argento (Porto, Sidoti, Di Gregorio e La Mantia) e tre di bronzo (Antibo, Modica e Incerti). Gli atleti siciliani partecipanti sono stati in totale trentasette e hanno toccato le sessanta presenze.

  

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 19 Settembre 2010 18:18
Leggi tutto...
 
ANNA INCERTI LA PIU’ VELOCE DELLE MARATONETE\I A BARCELLONA PDF Stampa E-mail
Scritto da ANTONINO PASSARELLO   
Mercoledì 25 Agosto 2010 17:00

A BARCELLONA LE DONNE PIU’ FORTE DEGLI UOMINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

 

 

L’atleta che si è meglio preparata per partecipare alla maratona di Barcellona è stata l’Italiana Anna Incerti.Abbiamo sottratto il personale della maratona  al tempo realizzato a Barcellona degli atleti partecipanti,stilando  una classifica unica (uomini e donne)inoltre abbiamo calcolato quanti secondi in piu’ hanno perso in ogni  km.

 

 

 CLASSIFICA TOTALE:

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Settembre 2010 19:36
Leggi tutto...
 
Anna Incerti: “Sensazioni bellissime dopo anni di sacrifici” PDF Stampa E-mail
Scritto da GAETANO ALFANO   
Sabato 14 Agosto 2010 18:00

 

 

 

ESCLUSIVA – Anna Incerti: “Sensazioni bellissime dopo anni di sacrifici”

La redazione di Stadio Sport ha contattato Anna Carmela Incerti, atleta siciliana, medaglia di bronzo nella maratona agli ultimi europei di atletica disputati a Barcellona.

Ciao Anna, prima di tutto complimenti per il bronzo agli europei di Barcellona. Che emozioni hai provato dopo aver tagliato il traguardo?

Sono emozioni non facili da descrivere. Anni di sacrifici ripagati in un’unica gara e ciò ti regala senzazioni bellissime.

E cosa pensavi invece fino a poco prima di tagliarlo quel traguardo?

Ho avuto una condotta di gara molto presente, non mi sono mai rilassata e distratta in azioni che avrebbero potuto influenzare la mia performance, e per questo motivo già dal 36°km, sapendo di aver un vantaggio di 70″ sulla mia inseguitrice, mi sono completamente goduta gli ultimi km.

Ti aspettavi questo risultato?

Obbiettivamente non ho mai pensato a risultati finali: l’obbiettivo era di fare il meglio possibile con la consapevolezza di aver lavorato bene e di  essere in condizioni buone.

Un risultato importante, da dedicare a chi?

E’ stato un lavoro d’equipe, quindi lo dedico a tutta la mia squadra: in primis Tommaso Ticali il quale ha sempre puntato su di me, anche nei brutti periodi dove la maggior parte degli addetti non mi dava speranza; a mio marito Stefano Scaini che sa cosa dirmi in ogni momento; a tutti quelli che prima di questo risultato credevano in me e nei miei mezzi e sopratutto alla mia società, le Fiamme Azzurre.

Chi è Anna Incerti nella vita di tutti i giorni?

Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Agosto 2010 17:05
Leggi tutto...
 
Italia con l'argento vivo, il bronzo che vale oro e le medaglie di legno pregiato PDF Stampa E-mail
Scritto da PINO CLEMENTE   
Martedì 03 Agosto 2010 16:54

Italia con l'argento vivo, il bronzo che vale oro e le medaglie di legno pregiato.

 

 

 

 

L'Italia del Presidente Arese e del D.t. Uguagliati ritorna da Barcellona con una classifica nel medagliere che, bloccata al 17° posto, non rende merito alla tenuta complessiva dei 73 azzurri (29 donne) che hanno mancato l'appuntamento con la medaglia d'oro, ma hanno migliorato la posizione nella classifica a punti di Goteborg 2006: dai 62 punti (20 delle donne) ai 92 punti con l'ottavo posto che incrementa il decimo.

L'ottanta per cento circa degli atleti ha gareggiato sui propri limiti stagionali e non pochi hanno stabilito nello stadio olimpico del Montjuic i primati stagionali e sono stati “aggiornati”:  il primato nazionale della 4x100 maschile, 38"17 di Roberto Donati- Simone Collio-  ­Emanuele Di Gregorio - Fabrizio Checchucci , argento a soli 7 centesimi dai più veloci individualmente francesi; il precedente risaliva al 1983 Helsinki di Stefano Tilli- Simionato- Pierfrancesco Pavoni‑

Pietro Mennea 38"37; la 4x400 femminile con Chiara Bazzoni‑ Maria Enrica Spacca- Marta Milani- Libania Grenot ha spostato in avanti il record di Danielle Perpoli- Francesca Carbone- Patrizia Spuri- Virna De Angeli 3'26"69.

Nella 4x100 maschile c'è stata la regia del professore di Aci Bonaccorsi Filippo Di Mulo e l'interpretazione di Emanuele Di Gregorio di Castellammare del Golfo, nevrile nel lanciato, curvista emerito e cesellatore nel ricevere e nel porgere il testimone.

L'argento di Nicola Vizzoni nel martello era pronosticabile come l'argento di Alex Schwazer che nei proclami aveva sbandierato prodigi poi crudelmente smentiti dal ritiro nei 50 km. Abbiamo riletto e riascoltato: mi sono allenato per questa impresa, sto benissimo… E dopo: i miei muscoli si rifiutano di sopportare le fatiche. Che si mettano d’accordo guru e psicologi.

Non erano state pronosticate le medaglie di Anna Carmela Incerti e di Simona La Mantia.

La prova provata: i loro allenatori, Tommaso Ticali e Michele Basile, erano stati “soppesati” come “tanti altri”. Noi abbiamo il nostro staff, non possiamo convocare cinquanta allenatori!

Ticali è volato a Barcellona a sue spese ed ha guidato la sua atleta, gioiendo dell'impresa.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Agosto 2010 19:09
Leggi tutto...
 
Europei, bronzo di gioia per la Incerti PDF Stampa E-mail
Scritto da AUTORI VARI   
Lunedì 02 Agosto 2010 08:20

 

 

Alessio Giovannini

 

 

43 maratonete al via sul circuito cittadino nel centro di Barcellona, anello di 10 km da percorrere quattro volte e che per i due giri corti di 1,097 km ricalca quello già solcato dalle prove di marcia. Mattinata soleggiata e a tratti ventilata, con temperatura a 27 gradi e umidità intorno al 65%. Il serpentone di atlete non fa troppa strada dallo start che già si registra la caduta della svedese Gavelin che si rialza e riprova a rimettersi in corsa. Nelle maglie strette del gruppo di testa spicca la portoghese Barros, 18:22 al 5° km con la rumena Simon, la polacca Jarzynska, la serba Jevtic e le due azzurre Console e Incerti. Più staccata la Toniolo che passa in 18:35, in cima al gruppetto delle inseguitrici. Le cose non cambiano nei successivi 5 chilometri, davanti sono in 15 a comporre la pattuglia delle battistrada con Incerti e Console che tallonano da vicino la Barros quando scocca l'ora del 10° km e il cronometro segna 36:04. Controlla, invece, sempre la testa del secondo gruppo, la Toniolo (36:47). - Tra i 10 e i 15 km il ritmo cala un po' e davanti la compagnia resta numerosa, pilotata sempre dalla Barros (54:11), "pedinata" da Incerti, Simon e tutte le altre, Console compresa che, però, dall'inizio ha scelto di correre più all'esterno. Dietro, intanto, la Toniolo (55:14) e la spagnola Aguilar a partire dal 17° km hanno deciso di prendere le distanze dal gruppetto delle inseguitrici, imitando quanto fatto in precedenza dalla lituana Drazdauskaite (54:47), avventuratasi in un tentativo di rimonta sulle migliori. Al comando non cambia nulla, ma nel seguito di Barros e Simon, al giro di boa in 1h16:24, si notano nel gruppo l'ombra della svedese Andersson e la russa Skvortsova. Mantengono saldamente le loro posizioni nel nutrito gruppo di testa le azzurre Incerti e Console (1h16:24). Nel frattempo Qualche nuvola copre il sole, ma finalmente quando è trascorsa 1h42:30 la gara si accende grazie alla 31enne lituana Balciunaite, rimasta fino a quel momento nella parte bassa del gruppo di testa, che prende l'iniziativa e prova ad andarsene. Nel giro di 6 minuti giunge per prima al 30° km in 1h48:38. Incerti e Console le rimangono dietro, affiancate in seconda e terza posizione (1h48:57), con il gruppetto che progressivamente si va ormai sfilacciando, ma che conserva il suo "nocciolo duro" con la svedese Andresson, l'ucraina Filonyuk, la russa Yulamanova e la serba Jevtic. Sempre sedicesima, ma senza compagnia, la Toniolo (1h51:06).Superate le due ore di gara, continua l'avanzata solitaria della Balciunaite (2h06:13), inseguita due a due da Incerti-Yulamanova (a 35 secondi) e Andersson-Console (a 1:02). La Incerti (2h06:48) lotta per la seconda posizione, mentre la Console (2h07:16) scivola in quinta, sopravanzata dalla kenyana-svedese. - Traguardo - La lituana Balciunaite, dopo il quarto posto di quattro anni fa a Goteborg, si laurea campionessa d'Europa 2010, al termine di una fuga che l'ha resa incontrasta protagonista della gara a partire del 30° km. Per lei la vittoria arriva in 2h31:14. Argento alla russa Yulamanova (2h32:15). L'azzurra Anna Incerti è terza (2h32:48) e si mette al collo una medaglia di bronzo che mentre le accende il viso di un sorriso incredibile, le riempie gli occhi di lacrime di gioia. Finisce, invece, decima (2h36:20) Rosaria Console per cui l'ultima parte di gara, come per altre atlete, si è trasformata in una salita, con la maratoneta delle Fiamme Gialle giunta al traguardo visibilmente provata. Tredicesima l'altra azzurra Deborah Toniolo (2h37:10).

 

 

 

 

 

 

 

La mattinata della quinta e penultima giornata dei Campionati Europei regala all'Italia una bella medaglia di bronzo nella gara di maratona femminile per merito della bravissima Anna Incerti (PB 2h27'42" nel 2008), che ha preceduto diverse concorrenti, sulla carta accreditate di tempi più importanti .

Il via alle 10.05, con il caldo che già si fa sentire l'andatura non è tra le più sollecite: il gruppo delle migliori, con le nostre Console e Incerti, passa a metà gara in 1h16'24", l'altra azzurra Toniolo transita dopo un minuto in 16.a posizione. La gara di decide prima del trentesimo km sull'attacco della lituana Zivile Balciunatie (2h25'15" di PB nel 2005, quarta agli Europei di Goteborg 2006) che guadagna 20 secondi, vantaggio che poi andrà progressivamente ad aumentare nei successivi passaggi, fino a chiudere in 2h31'14". Al suo inseguimento restano Anna Incerti e Nailya Yulamanova (PB di 2h26'30" vincendo Rotterdam 2009), con la russa che prevale nella lotta per il secondo posto (2h32'15" contro 2h32'48"). Resta comunque una grande impresa quella portata a termine dall'atleta siciliana – calorosamente sostenuta da un gruppo di fan – che regala ai nostri colori anche il secondo posto nella prova a squadre, dietro alla Russia, grazie ai buoni piazzamenti di Rosaria Console (10a in 2h36'20", in sofferenza negli ultimi chilometri dopo aver lottato per il 4° posto fino ai 35km) e Deborah Toniolo (13a in 2h37'10").

(ATLETICANET)

Il bronzo della maratoneta Anna Incerti è la quarta medaglia per l'Italia degli Europei di Barcellona. La siciliana delle Fiamme Azzurre si è piazzata al terzo posto in 2h32:48 nella gara segnata dall'iniziativa vincente della lituana Balciunaite (2h31:14). Argento alla russa Yulamanova (2h31:14). Decima in 2h36:20 Rosaria Console, dopo essere rimasta fino a 5 km dal traguardo in lizza per la quinta posizione. Tredicesima Deborah Toniolo (2h37:10), risultati grazie ai quali l'Italia ha conquistato anche l'argento (7h46:18)a squadre della Coppa Europa, dietro soltanto alla Russia (7h44:39). Sul terzo gradino del podio, invece, la formazione della Gran Bretagna (8h00:36).

 

 

 

 

 

Europei, bronzo di gioia per

 

la Incerti

 

 

 

Anna Incerti

Soddisfatta anche l'azzurra della Forestale, Deborah Toniolo che insieme a Rosaria Console ha contribuito all'argento a squadre dell'Italia: "La medaglia di Anna è una gioia anche per me. La mia condizione mi ha consigliato di partire cauta. Era molto umido stamattina e la gara all'inizio era visibilmente sotto ritmo. Poi ho provato a staccarmi con la spagnola Aguilar, ma lei ne aveva più di me. Anche io, come Anna, dico che si riparte da qui".

a.g.

 

Incerti: "Questo bronzo è il mio oro" ha appena corso 42 km, ma il bronzo vinto a Barcellona la irrora di nuova energia ben oltre la linea del traguardo: "Questa medaglia per me è come se fosse d'oro - le prime parole della maratoneta di Bagheria - quelle che mi vedete in viso sono lacrime di gioia. Non credo di aver sbagliato nulla oggi, anche se ho puntato l'argento fino in fondo. Ne avevo in corpo fin dall'inzio, ho controllato e, poi passato il 35° km, mi sono resa conto che stavo ancora bene. C'ero e non ho pensato a nient'altro che a me stessa e alla mia gara. Non potete immaginare quanto la volessi questa medaglia! Ho lavorato tanto per arrivarci e questi ultimi due mesi sono stati davvero duri anche per chi come mio marito Stefano (Scaini, ndr) ha dovuto sopportarmi. Questo risultato è un punto di partenza, per il quale dico grazie al mio allenatore Tommaso Ticali. Dopo il periodo in altura trascorso a St. Moritz, ho passato altre due settimane ad allenarmi a casa mia a Bagheria su un percorso bello ondulato di 11 km. Adesso penso a godermi questo risultato e stasera si fa festa sulle ramblas!".

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Agosto 2010 18:20
Leggi tutto...
 
Intervista esclusiva di Atleticanet ad Anna Incerti. Idee, prospettive per Barcellona e molto altro PDF Stampa E-mail
Scritto da SIMONE PROIETTI   
Martedì 27 Luglio 2010 08:05

di Simone Proietti

[Atleticanet - Simone Proietti]

 

- Allora Anna, manca poco oramai per la maratona degli Europei di Barcellona, cosa ti aspetti e quali sono le tue prospettive?
|
[Anna Incerti]
- Non faccio mai pronostici.

 

Nell’ultimo periodo ti abbiamo visto all’opera anche in qualche prova veloce come sui 5000 in Portogallo per la Coppa Campioni di club dove peraltro non hai sfigurato. Com’è andata la preparazione degli ultimi mesi?
|
Abbiamo iniziato a lavorare in vista Europei già a maggio a Predazzo, per poi passare a "velocizzare" appunto in Coppa campioni a fine maggio ed ai Cappa Italia. A metà giugno mi sono trasferita a St.Moritz dove ho svolto la parte più importante della preparazione per poi ritornare in Sicilia dove finalizzarla. Questa volta sembra che tutto sia andato nel modo giusto, speriamo che non ci siano sorprese(..)

Nel periodo in altura delle ultime settimane che responsi hai avuto dai test in allenamento? Come giudicate tu e il tuo coach Tommaso Ticali, la condizione fino a questo momento?
|
Sono stati 25giorni di allenamenti faticosi in Svizzera. Ticali ha seguito, passo dopo passo, tutta la preparazione. I riscontri cronometrici sono buoni, ma la gara propone molte variabili.

Quest’anno ti si è vista poco, l’ultima 42 è stata la maratona di Roma di un anno fa… poi la positiva uscita di mezza a Milano in primavera, dal punto di vista agonistico sei timorosa del rientro in maratona o prevale di più la voglia di lanciarsi in gara?
|
Non è stato un "letargo" voluto, ma una serio problema al piede che mi ha bloccato per 4 mesi. In gara solitamente si è impulsivi, ma la determinazione e la coscienza del proprio stato di forma posso fare la differenza. Come dice sempre mio marito: un agonista nasce con quelle caratteristiche che prima o poi lo premieranno…

E’ il tuo secondo Europeo in maratona, poiché partecipasti già a Goteborg con un nono posto finale ed il titolo a squadre. Che ricordo ti è rimasto di quella partecipazione?
|
Un bellissimo ricordo: la mia seconda maratona, e soprattutto il rientro dopo l’operazione al tendine d’achille. Sono cresciuta molto da quella bellissima esperienza, che poi mi ha portato ai Mondiali di Osaka e alle Olimpiadi.

Hai già un’idea di come si svilupperà la gara? Quali atlete pensi siano favorite?


|
La gara sarà molto difficile. Il caldo sarà l’avversario di tutti. Per il resto al colpo di pistola si parte…

Sarai affiancata da due compagne brave come Toniolo e Console. Penserete a qualche tattica di squadra oppure sarà prioritario pensare alla propria gara per tirare le somme alla fine?
|
In 42km tattiche a squadre sono difficili da fare. Ogni atleta adotterà un comportamento soggettivo, motivato dalle sensazioni e stato di forma. Crediamo di essere competitive a squadre, e comunque difenderemo con i denti il titolo.

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Luglio 2010 08:22
Leggi tutto...
 
Lesione legamento crociato anteriore (LCA) e trattamento con il Taping kinesiologico®. PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Giugno 2010 21:31

 

 

Lesione legamento crociato anteriore (LCA) e trattamento con il Taping kinesiologico® Kinsiotape™. Protocollo di stabilizzazione nei postumi di lesione parziale o in fase postoperatoria del legamento crociato anteriore. Autore: Prof. Rosario Bellia - Fisioterapista della nazionale italiana F.I.H.P. Docente di taping kinesiologico® presso l’Università di Valencia (Spagna)

Le distorsioni del ginocchio sono fra le lesioni più frequenti che si riscontrano nella pratica della medicina sportiva, soprattutto in alcune discipline sportive quali lo sci, il calcio, la pallacanestro, la pallavolo e il rugby. La diagnosi di queste lesioni deve essere fatta con precisione e rapidità per non passare ad una lesione irreversibile che condurrà inesorabilmente lo sportivo ad una instabilità cronica del ginocchio, responsabile a lungo termine inoltre di un’ artrosi secondaria.

Scarica il protocollo (versione pdf)

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Giugno 2010 13:25
 
SERGIO SALVAGIO CORRE GLI 800 METRI IN 1'58"12 PDF Stampa E-mail
Scritto da ANTONINO PASSARELLO   
Giovedì 17 Giugno 2010 20:10

 

 

 

 

Allo stadio delle palme in occasione della fase regionale dei campionati Italiani di società assoluti,Sergio Salvagio (categoria Allievi)ha corso gli 800 metri in 1'58"12 ,migliorando di oltre 4" secondi il suo primato personale( 2'02"44).

Leggi tutto...
 
ANNA INCERTI CORRE 5000 METRI IN 15'47"!!!!!!!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Tommaso Ticali   
Domenica 06 Giugno 2010 20:50

 

 

A Firenze in occasione della coppa Italia Anna sotto un sole cocente(35  gradi) ha tenuto testa alla specialista dei 5000 metri Elena Romagnolo ed ha fatto fermare i cronometri nell'ottimo tempo di 15'47"!!!!!!

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Giugno 2010 20:52
Leggi tutto...
 
DOPPIO PODIO EUROPEO PER ANNA INCERTI PDF Stampa E-mail
Scritto da ANTONINO PASSARELLO   
Martedì 01 Giugno 2010 19:57

COPPA DEI CAMPIONI,DOPPIO PODIO EUROPEO PER LA BAGHERESE ANNA INCERTI

 

 

A Villa Real ( Portogallo) in occasione della coppa dei campioni per club, Anna ha rappresentato l'Italia nei 3000 e 5000 metri,in entrambe le gare si è classificata al terzo posto,la maratoneta Bagherese è andata aldilà di ogni piu' rosea prevesione,in quanto si sta preparando per partecipare il 31 luglio ai campionati europei di maratona,e le distanze di gara a cui ha partecipato sono molto veloci per le sue caratteristiche, in entrambe le gare è partita in testa ed ha tirato tutta la gara, è stata superata solo allo sprint finale da atlete molto quotate nelle distanze del mezzofondo veloce.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Giugno 2010 20:14
Leggi tutto...
 
Silvia La Barbera corre la mezza maratona in 1 ora 17'37" PDF Stampa E-mail
Scritto da ANTONINO PASSARELLO   
Domenica 30 Maggio 2010 16:29

SILVIA SULLA STRADA DEL GRANDE RITORNO AI VERTICI NAZIONALI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

 

Silvia La Barbera migliora di 2 minuti il suo personale in occasione dei campionti Italiani nella mezza maratona e si conquista il posto nei 5000 metri in occasione della coppa Italia.Il dirigente  responsabile della forestale Maurizio De marco ha comunicato a Silvia che domenica prossima a Firenze sarà lei a rappresentare la forestalein questa prestigiosa manifestazione.

Leggi tutto...
 
"RUBATO" A VINCENZO AGNELLO IL TITOLO ITALIANO!!!!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Tommaso Ticali   
Domenica 30 Maggio 2010 15:10

SPLENDIDA PRESTAZIONE DI VINCENZO AGNELLO AI CAMPIONATI ITALIANI DI MEZZA MARATONA!!!!!!!!!

 

 

Vincenzo Agnello con una splendida prestazione si è classificato al secondo posto assoluto tra gli junior ai campionati Italiani di mezza maratona,con 1 ora 09’57”  ha migliorato di tre minuti il suo primato personale,in un percorso molto impegnativo.Primo assoluto nella categoria junior con 1 ora 09’31” si è classificato il MAROCCHINO MAROUAN RAZINE, che gareggia per i colori del Cus Torino,da premettere che il sottoscritto non è razzista e che l’atleta Ranzine  ha dimostrato un grande talento  vincendo con distacchi abissali tutte le gare a cui ha partecipato negli ultimi due anni ,sia  nei CROSS che  su  PISTA(vanta 8'05" NEI 3000 METRI NEL 2009).Mi sembra assurdo che un atleta che non è Italiano  e che non puo’ rappresentare l’Italia nelle varie competizioni internazionali,possa indossare una maglia di CAMPIONE D’ITALIA!!!!!!!!

Ultimo aggiornamento Sabato 05 Giugno 2010 14:25
Leggi tutto...
 
EDOARDO VAGHETTO SI CONFERMA CAMPIONE ITALIANO A FAENZA!!!!!!!!!!!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Tommaso Ticali   
Domenica 30 Maggio 2010 16:09

L'ATLETA BAGHERESE EDOARDO VAGHETTO NON FINISCE MAI DI STUPIRE!!!!!!!!!!!!!!

 

 

EDOARDO SI E'  LAUREATO CAMPIONE ITALIANO DELLA 100 KM DA FIRENZE A FAENZA,IL PERCORSO TOSCANO PORTA BENE AL NOSTRO EDOARDO,INFATTI ANCHE NEL 2009 AVEVA VINTO IL TITOLO ITALIANO DELLA SUA CATEGORIA NELLE STRADE FIORENTINE.EDOARDO DEDICA LA SUA VITTORIA AI SUOI NIPOTI ,AI COMPAGNI DI SQUADRA DELL'ATLETICA BAGHERIA ED A TUTTI I CITTADINI BAGHERESI.

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Maggio 2010 21:02
Leggi tutto...
 
Sergio Salvagio sale sul podio ai Giochi delle Isole PDF Stampa E-mail
Scritto da ALBERTO STRETTI   
Giovedì 27 Maggio 2010 18:38

Sergio Salvagio medaglia D’argento nei 1500 metri ai giochi delle Isole nelle Azzorre.

La gara si è sviluppata a ritmi lenti sin dall’avvio,gli atleti si studiavano e nessuno dei concorrenti voleva prendere l’iniziativa di dettare il ritmo,ma gli ultimi 600 metri  Sergio rompeva gli indugi e iniziava una forte progressione che faceva subito selezione,gli ultimi 200 metri restavano in tre a giocarsi le medaglie ,l’allievo del Professore Ticali

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 29 Maggio 2010 14:23
Leggi tutto...
 
SOLINSKY:RECORD USA SUI 10000M IN 26’59”60 PDF Stampa E-mail
Scritto da ALBERTO STRETTI   
Domenica 02 Maggio 2010 19:48

Primo non-africano a scendere sotto il muro dei 27’.

 

 

La primavera californiana ci regala un meeting in pista con un 10000m maschile impressionante per il livello tecnico raggiunto.Il Jordan Payton Invitational di  Stanford,oramai famoso per varie prestazioni di assoluto rilievo nel mezzofondo negli ultimi anni,non ha tradito le attese neppure quest’anno.Già da giorni i rumors dell’web parlavano di una gara organizzata per realizzare un crono di livello mondiale e cosi è stato.Al via alcuni dei migliori talenti del movimento stelle e striscie tra cui l’emergente Galen Rupp al primo anno da pro,dopo una ottima carriera universitaria.Su questa stessa pista,nel 2001,Meb Kefleghizi aveva stabilito il record americano sulla distanza con 27’13”98 e l’obiettivo dichiarato della serata era fare meglio.Gara molto regolare nella prima parte con un passaggio ai 5000m in 13’34” grazie a lepri africane mentre nella seconda parte Rupp stesso (allenato dal grande Alberto Salazar) prendeva le redini della gara dando notevole impulso al ritmo.Anche il “campioncino” USA doveva però arrendersi nell’ultimo chilometro al forcing del connazionale Solinsky che con un 800 finale cronometrato sotto i 2’,coglieva una prestigiosa vittoria nel fantastico tempo di 26’59”60 stabilendo il nuovo record statunitense e diventando anche il primo non-africano a scendere sotto il muro dei 27’.Alle sue spalle il keniano Daniel Salel in 27’07”85 che precedeva il connazionale Sam Chelanga a 27’08”39 (nuovo primato NCAA sulla distanza per questo talento fratello del noto maratoneta Joshua Chelanga).Quarto si classificava Galen Rupp in 27’10”74 e quinto il canadese Simon Bairu in 27’23”63 al proprio record nazionale assoluto.

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Maggio 2010 19:49
Leggi tutto...
 
OTTIMA PRESTAZIONE DI ANNA INCERTI AD ODERZO PDF Stampa E-mail
Scritto da Tommaso Ticali   
Sabato 01 Maggio 2010 17:01

 OTTIMO 4  POSTO PER STEFANO SCAINI

 

 

 

 

Ottima prestazione di Anna Incerti alla corsa internazionale di Oderzo,che vedeva al via le migliori azzurre Italiane(Incerti-Console-Cusma).Il livello della gara si è innalzato per la presenza della rumena Ancuta Bobocel campionessa europea ander 23 dei 3000 siepi,che vanta 8'58" nei 3000m e 9'30" nei 3000 siepi,e della finalista alle olimpiadi di Pechino la tanzaniana Zakia Mrisho,che vanta 8’39” nei 3000 metri e 14’43” nei 5000 metri.La tanzaniana ha preso subito il comando della gara impremendo un ritmo notevole ,Anna Incerti ,Rosalba Console e la Rumena sono stati nella sua scia solo per il primo km,al secondo giro con un parziale da 2’55”km la Zakia ha fatto il vuoto,quindi tutte le altre si sono dovute accontentare di gareggiare per il secondo posto.Anna ha dovuto lottare tutta la gara per tenere a debita distanza la Bobacel,riuscendo a conquistare il secondo posto con l’ottimo tempo di 17”40”.Al 4km si è ritirata l'azzurra Elisa Cusma.

CLASSIFICA FEMMINILE - 5,47 KM

Pos.

Atleta

Naz.

Tempo

 Zakia Mrisho

TAN

17'05"

 Anna Incerti

ITA

17'40"

 Ancuta Bobocel

ROM

17'48"

 A. Tschurtschenthaler

ITA

17'59"

 Rosaria Console

ITA

18'07"

 Micaela Bonessi

ITA

18'15"

 Giovanna Epis

ITA

18'16"

 Ivana Iozzia

ITA

18'21"

 Michela Zanatta

ITA

18'30"

10°

 Yusmeisi Santiusti

CUB

18'42"

 

 

 

La vincitrice della gara femminile Zakia Mrisho : "Sono davvero contenta per la mia vittoria. Mi sento molto bene in questo periodo e ho provato fin da subito ad attaccare. E' stato molto bello correre qui, il pubblico era davvero numeroso e mi ha incitato molto."

Anna Incerti 2° gara femminile: "Oggi è stato un ottimo test, anche se l'avvio è stato davvero forte, quindi sono contenta. Io conosco la tanzaniana, sapevo che era la favorita. A me interessa la maratona, in particolare gli Europei di Barcellona. Queste gare così corte sono troppo veloci, ma oggi mi sono difesa bene e dunque questo mi dà molta fiducia

La gara maschile con la sola presenza di atleti Italiani,ha visto subito al comando Andrea Lalli ,Stefano La rosa,Francesco Bona ,Erreba, Pertile ,Gariboldi e Stefano Scaini ,

 

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Giugno 2010 18:45
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 9